Le verdure antiche combinano nutrizione, sapore, storia e cultura

Verdure antiche - Dr. Axe

Se hai un cimelio che è stato tramandato nella tua famiglia – gioielli, mobili, un'opera d'arte – conosci il fascino delle cose che sono comode, familiari e affidabili ma allo stesso tempo belle e ricche di storia.

Questo fa parte del fascino delle verdure cimelio.

Dai teneri piselli Green Arrow ai pomodori Brandywine rosso intenso, dal peperoncino giallo giamaicano ardente alla delicata dolcezza agrumata di un cetriolo al limone, i cimeli hanno goduto di una rinascita negli ultimi decenni. Fino agli anni '80, il modo più comune per incontrarne uno era quello di farsi tramandare i semi nella propria famiglia, o darli da un vicino coltivatore di zucchine o fagioli.

Ora, tuttavia, è probabile che troverai cimeli nei mercati dei contadini, nei menu dei ristoranti dalla fattoria alla tavola e punteggiando le pagine dei cataloghi di semi dedicati alla conservazione delle varietà antiche, in tutta la loro gloria arcobaleno.

Cosa sono i cimeli di famiglia?

I cimeli non sono una specie specifica. Piuttosto, sono piante che non sono state migliorate attraverso l'ibridazione, ma hanno le stesse caratteristiche anno dopo anno, ogni volta che vengono coltivate. Qualsiasi pianta che abbia la stessa genetica dei suoi antenati è un cimelio di famiglia e si dice che cresca "fedele al seme".

C'è un dibattito su ciò che costituisce un cimelio di famiglia. La definizione più comunemente accettata, tuttavia, richiede che una pianta sia stata impollinata liberamente o naturalmente impollinata dal vento, dagli animali, dagli uccelli, dagli insetti o dagli esseri umani. Tuttavia, anche se tutti i cimeli sono a impollinazione aperta, non tutte le varietà a impollinazione aperta sono cimeli di famiglia.

Alcune società di semi identificano le varietà di cimelio per data, quelle che hanno 50 anni o più. Altri, tuttavia, come Seed Savers Exchange e Secret Seed Cartel , documentano attentamente la storia dei semi nella loro collezione in modo che possano identificare con sicurezza quali sono i cimeli.

Molte delle varietà antiche che conosciamo oggi sono state identificate attraverso collezioni di famiglia, dove sono state conservate e coltivate per generazioni.

In che modo i cimeli sono diversi dai semi / piante convenzionali?

La maggior parte delle varietà di frutta e verdura convenzionali vendute oggi sono ibride. L'ibridazione commerciale su larga scala iniziò negli anni '30 durante la Grande Depressione, come mezzo per aiutare gli agricoltori a massimizzare i raccolti di mais. Oggi vengono introdotte migliaia di nuove varietà ibride ogni anno.

La creazione di un ibrido implica l'incrocio di due o più varietà per far emergere alcuni tratti come colore, dimensione, forma, sapore, produttività e resistenza alle malattie. L'ibridazione ha quasi eliminato alcune comuni malattie delle piante e la suscettibilità ai danni degli insetti, quindi c'è molto da apprezzare sugli ibridi. Ma all'estremo opposto ci sono i familiari pomodori ibridi coltivati in Florida che sono allevati per viaggiare bene. Raccolti quando sono verdi e poi maturati a gas, hanno lo stesso sapore delle scatole in cui sono stati confezionati.

5 motivi per scegliere i cimeli di famiglia

Ci sono molte ragioni per la popolarità dei cimeli di famiglia.

1. Gusto

Il gusto è in cima alla lista, e giustamente. In anni di ibridazione, il gusto è stato ottenuto da molte varietà di frutta e verdura a favore di bucce spesse e forme squadrate che le rendono facili da impilare.

Prima dell'era dell'agricoltura commerciale, i prodotti non viaggiavano mai più lontano di poche miglia dall'agricoltore al consumatore. I prodotti moderni, tuttavia, registrano una media di 1500 miglia per raggiungere un negozio di alimentari e il gusto ha sofferto nel processo.

I cimeli, d'altra parte, sono famosi per i loro sapori ricchi e complessi. Non c'è dubbio che un Cherokee Purple, Paul Robeson, Russian Queen o Arkansas Traveller coltivato in casa o in una piccola fattoria sia un pomodoro da drogheria.

2. Nutrizione

Quegli stessi pomodori acquistati in negozio, si scopre, non sono nutrienti rispetto alle varietà di cimelio più vecchie. La nutrizione è stata una delle vittime del processo di selezione e ibridazione per la produzione commerciale negli ultimi 120 anni.

Donald R. Davis, un chimico presso l'Università del Texas, ha analizzato diversi studi che hanno confrontato il contenuto nutrizionale tra le varietà di verdure, frutta e cereali comuni sviluppate a metà del XX secolo con le loro controparti cimelio non migliorate. Le sue scoperte hanno rivelato quanto segue:

  • Uno studio su 56 cultivar di frumento storiche e 7 moderne ha rilevato che le concentrazioni di vitamine e minerali erano significativamente ridotte nelle varietà ibridate moderne.
  • Un confronto tra 43 colture comuni coltivate nel 1950 con varietà uguali o equivalenti prodotte nel 1999 ha rivelato una diminuzione del contenuto di nutrienti. Lo studio ha rivelato quello che il dottor Davis ha definito "effetto di diluizione", in cui una maggiore resa era correlata a un contenuto inferiore di vitamine, minerali e aminoacidi.
  • Uno studio condotto su 45 varietà di mais ha rilevato che il contenuto di proteine, olio e aminoacidi è diminuito in modo significativo tra il 1920 e il 2001.
  • Una st separata u Dy del contenuto di minerali negli ibridi broccoli e rispetto a varietà storiche sviluppato prima del 1950 hanno mostrato un declino ripido nel contenuto di calcio nelle ibridi commerciali.

Si ritiene che l'effetto di diluizione ipotizzato dal Dr. Davis sia responsabile del declino del contenuto di nutrienti quando le colture ad alto rendimento diventano più comuni. Insomma, nell'enfatizzare la resa, la nutrizione viene sacrificata. Questi studi sono paralleli allo sviluppo di moderne colture ibride e all'eliminazione graduale dei cimeli di famiglia nella sfera commerciale. Quelle varietà più vecchie erano tra quelle che considereremmo cimeli.

3. Collegamenti storici

La storia delle piante cimelio è una parte essenziale della storia umana. Spesso, conoscere queste varietà più antiche rivela storie che sono andate quasi perdute nel tempo.

Il peperoncino è uno di questi esempi. Colorato in modo sgargiante e che varia dal mite al caldo sulla scala del calore a seconda di quando viene raccolto, il pesce si è fatto strada negli Stati Uniti dai Caraibi nel XIX secolo, molto probabilmente in possesso di schiavi. È fiorito nei giardini dei neri americani intorno a Baltimora e in Pennsylvania fino all'inizio del XX secolo ed era un ingrediente prezioso nei ristoranti di pesce.

Il pesce è quasi scomparso con l'ascesa dell'urbanizzazione, ma è stato reintrodotto da Horace Pippin, un pittore popolare nero che ha scambiato alcuni semi con H. Ralph Weaver, un apicoltore, in cambio di alcune api che aveva progettato di usare come rimedio per l'artrite. I semi rimasero nella famiglia di Weaver fino a quando suo nipote non li diede a Seed Savers, e da allora hanno visto un aumento di popolarità.

Ci sono molte storie simili negli annali dei cimeli. Lisa Epp Lopez, giardiniera di Santa Fe, New Mexico, coltiva peperoncini cimelio che sono stati coltivati dalle tribù Pueblo che hanno vissuto su quella terra per migliaia di anni. "Quando pianto cimeli di famiglia, sto piantando la storia", dice. La coltivazione di questi raccolti favorisce un senso di connessione con le persone che vivevano lì prima di lei, così come i loro discendenti che vivono ancora nella regione.

4. Identità culturale

L'identità culturale è radicata nelle tradizionali vie alimentari dei gruppi etnici di tutto il mondo. Melvin Leroy Arthur , un membro della tribù dell'Arapaho settentrionale, descrive la crescita nella riserva del fiume Wind nel Wyoming, dove la capacità dei membri della tribù di nutrirsi era direttamente correlata al loro accesso ai cibi tradizionali, specialmente nei loro giardini di casa. I membri della tribù sono stati motivati a tornare a queste tradizioni di giardinaggio dopo aver visto i membri della famiglia, in particolare i bambini, diagnosticati con il diabete. Una volta che gli orti domestici hanno riacquistato il favore, il risultato è stato un miglioramento dei risultati di salute in tutta la comunità.

La sovranità dei semi è un altro aspetto della connessione culturale al cibo. Nell'esperienza dei neri americani , i giardini degli schiavi erano essenziali non solo per la sopravvivenza delle famiglie nere, ma anche come parte della loro resistenza al genocidio culturale. L'importanza della terra per la produzione alimentare è stata sottolineata da leader neri come Fannie Lou Hamer (e la sua Freedom Farm), Booker T. Washington, Martin Luther King, Jr. e Malcolm X. Il loro lavoro a favore della giustizia alimentare ha contribuito a contribuire al ascesa del movimento dei semi di cimelio.

5. Sicurezza alimentare

I cimeli sono a impollinazione aperta, il che significa che i giardinieri domestici possono salvare i propri semi con la certezza che avranno le stesse caratteristiche delle piante madri. Piantare semi da ibridi non è praticabile nella maggior parte dei casi, poiché i semi saranno sterili o produrranno una pianta canaglia con caratteristiche indesiderabili.

Il risparmio di semi dalle verdure antiche protegge la capacità dei piccoli agricoltori e dei giardinieri domestici di coltivare raccolti senza dover ricorrere all'acquisto di semi. Protegge anche l'approvvigionamento alimentare.

In un'epoca in cui i conglomerati agricoli collocano abitualmente brevetti di sementi sui loro prodotti che impediscono legalmente agli agricoltori di raccogliere e ripiantare i semi, il risparmio di sementi antiche è un baluardo contro le catastrofi gemelle della carestia e del collasso economico. Le lotte tra agricoltori e grandi aziende sui diritti delle sementi si svolgono da anni sulla scena mondiale, con conseguenze devastanti per i piccoli coltivatori.

Partecipare al movimento dell'eredità salvando i semi o sostenendo i piccoli agricoltori è un modo per evitare queste conseguenze contribuendo al contempo a sistemi alimentari sostenibili. E i giardinieri hanno ampie opportunità di farlo salvando i propri semi o acquistando da alcune delle tante piccole aziende di sementi che sono germogliate negli ultimi decenni, portando sulle nostre tavole una ricca storia, un patrimonio culturale e delizie culinarie dal mondo.

Pensieri finali

Le verdure antiche attraversano le generazioni per portare una ricchezza di sapore, colore, nutrizione e storia del passato. Offrono varietà culinaria e benefici per la salute, mantenendo viva la storia e mettendo in evidenza i contributi dei coltivatori di una miriade di tradizioni etniche, sia nel passato che nel presente.

I cimeli ispirano anche la connessione umana. Entusiaste comunità di giardinieri si scambiano suggerimenti per la coltivazione, idee di cucina e stringono amicizie durature. Uno di questi esempi è Tomatoville , una comunità online in cui Terri Prunet, comproprietaria di Secret Seed Cartel, ha incontrato suo marito e dove si riunisce un gruppo appassionato di aderenti al cimelio. "Mi piace dire che un pomodoro ha cambiato la mia vita", dice.

Fornendo un senso di continuità e connessione in un mondo frammentato, i cimeli ci aiutano a scoprire le nostre radici in più di un modo. Il momento non è mai stato migliore per esplorare questa ricca diversità.

Loren Freed è una scrittrice freelance di salute e benessere. È originaria di New York che ora vive nel Tennessee, dove la stagione del giardinaggio è bella e lunga. Loren descrive se stessa come una persona che saliva per i cataloghi di semi nello stesso modo in cui le persone normali sono ossessionate dal caffè.

Il post Heirloom Vegetables Combine Nutrition, Flavor, History and Culture è apparso per primo su Dr. Axe .